Implantologia Pescara

Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre 2017

Il nostro centro d’eccellenza nazionale specializzato per l’Implantologia non invasiva e indolore si trova a Pescara in Corso Umberto I 35. Il nostro centro di Pescara è uno dei pochi centri del centro-sud Italia che possiede al proprio interno modernissime apparecchiature computer assistite di ultima generazione che permettono di eseguire l’inserimento di nuovi impianti dentali in modo sicuro, rapido e indolore grazie alla programmazione computer guidata dell’intervento. Queste tecnologie permetteranno di:

  • inserire gli impianti in modo totalmente sicuro ovvero esente da rischi;
  • avere una durata degli impianti ultra decennale;
  • ottenere un risultato estestico e funzionale di alto livello;

Sono presenti inoltre in sede TAC 3D con scansione a Colori, Ortopantomografi, macchinari a basso dosaggio per le ragiografie digitali. La prima visita è sempre gratuita.

Mappa del nostro centro di Pescara

Come prenotare presso il centro di Pescara

Prenotazioni tramite Numero Unico Nazionale


dal Lunedì al Sabato dalle ore 9:00 alle ore 18:00 – Orario continuato

Logo Whatsapp

Oppure tramite numero WhatsApp allo 3668771864

Foto del centro di Implantologia di Pescara

Cos’è l’Implantologia Dentale

L’implantologia, grazie alle recenti evoluzioni scientifiche e tecnologiche, ha sviluppato recentemente una serie di tecniche che permettono di eseguire l’inserimento di impianti dentali in maniera meno invasiva e fastidiosa per il paziente oltre che in totale sicurezza. L’ Implantologia dentale è una tecnica clinica particolarmente diffusa nel campo dell’odontoiatria ed ha lo scopo principale di inserire nuovi denti ad un paziente che ne ha subito una perdita totale o paziale. In particolare, è la disciplina odontoiatrica che si occupa di ripristinare la funzionalità masticatoria nei pazienti edentuli (totalmente privi di denti) o parzialmente edentuli (singoli denti o gruppi di denti). L’implantologia prevede l’inserimento di viti in titanio chiamate fixtures nell’osso mandibolare o mascellare, su cui successivamente verranno costruite le protesi fisse.

L’implantologia eseguita con tecnica non invasiva

dental_implant

Implantogia Medica

L’Implantologia, presso tutti i nostri specializzati, viene eseguita con svariate tecniche altamente innovative con tecnologie all’avanguardia, quali, ad esempio, la tecnica flapless, carico immediato, all on six, all on four, tecnica con impianti zigomatici, ed altre ancora. Queste tecniche per l’implantologia, grazie alle recenti evoluzioni scientifiche e tecnologiche, permetteranno di eseguire l’inserimento degli impianti dentali in maniera meno invasiva e fastidiosa per il paziente oltre che in totale sicurezza.
Queste innovative tecniche per l’Implantologia, tutte presenti presso il centro di Implantologia di Pescara, permettono infatti di operare sulla gengiva e quindi all’inmterno dell’osso del paziente senza aprire il lembo e senza suture. Il risultato di questa tecnica è la bassa invasività dell’intervento e la mancanza di disagio post-chirurgico.

Questi i vantaggi:

  Nessun punto di sutura;

  Nessun gonfiore o trauma successivo all’intervento di Implantologia;

  Ridotto utilizzo di farmaci anestetici grazie alla bassa invasività;

  Interventi rapidi e non dolorosi;

arrow-right  Recupero della funzione masticatoria immediata.

Vediamo ora in dettaglio le tecniche utilizzate presso il centro l’implantologia dentale di Pescara.

I benefici dell’Implantologia dentale

Al termine di un intervento di Implantologia, il paziente otterrà il beneficio estetico ma anche funzionale di avere nuovamente dei denti fissi (protesi dentali fisse) che sostituiscono efficamente i denti naturali persi. Spesso, i giovamenti che si ottengono succesivamente a un intervento di implantologia non sono soltanto relativi alla masticazione; infatti il beneficio riguarderà una migliore digestione in quanto i cibi saranno meglio triturati, oltre che una migliore postura e dunque l’eliminazione di fastidi o problematiche della schiena o del collo. E’ indubbio quindi che il benessere dell’apparato masticatorio ha delle immediate correlazione anche nei confronti di altri apparati del corpo del paziente.

Le tecniche per l’Implantologia

L’implantologia, grazie alle recenti evoluzioni scientifiche e tecnologiche, ha sviluppato recentemente una serie di tecniche che permettono di eseguire l’inserimento di impianti dentali in maniera meno invasiva e fastidiosa per il paziente oltre che in totale sicurezza.

L’implantologia eseguita con tecnica transmucosa, o anche detta tecnica Flapless (ovvero senza il taglio del lembo gengivale), è innanzitutto una tecnica per l’Implantologia che permette una guarigione particolarmente più veloce ed immediata rispetto all’Implantologia tradizionale. Tramite questa tecnica si eseguono dei fori direttamente sulla gengiva evitando quindi il taglio chirurgico del lembo gengivale. Questa modalità permette quindi di evitare l’esposizione verso l’esterno dell’osso del paziente, permettendo una guarigione molto rapida post-implantologia. Evita inoltre qualsiasi riassorbimento osseo che invece si sviluppa normalmente utilizzando l’implantologia tradizionale. L’implantologia transmucosa, in definitiva, permette di avere dei tempi di guarigione particolarmente ristretti. Per approfondimenti: Dopo quando il paziente può tornare a mangiare nell’implantologia transmucosa

Insieme all’implantologia eseguita con tecnica transmucosa (o Flapless), è stata introdotta da non molti anni l’Implantologia a carico immediato. Vediamo le caratteristiche di nuova nuova tecnica: l’implantologia a carico immediato, nata con l’obbiettivo di ridurre notevolmente i tempi che passano tra l’inserimento dell’impianto e il montaggio della protesi dentale definitiva, permette di inserire entrambi gli elementi in un’unica seduta. Questa brevita ha dei forti vantaggi per il paziente: innanzitutto è possibili riaquisire la naturale funzione masticatoria in tempi particolarmente rapidi evitando quindi al paziente disagi nella masticazione generalmente presenti nel post-implantologia quando si utilizza la tecnica tradizionale. Va considerato inoltre il fatto che l’intervento di fatto risulta essere particolarmente meno invasivo in quanto definitito in un’unico intervento senza necessità successiva di riaprire di nuovo il lembo gengivale. L’applicazione dell’implantologia a carico immediato non è ovviamente sempre praticabile; è importante infatti che siano presenti nel paziente determinati fattori cliniche che rendono possibile l’utilizzo di questa tecnica a partire dalla cosidetta “stabilità primaria” ovvero quando l’osso permette un buon avvitamento dell’impianto. Per maggiori approfondimento su questo tema: Implantologia a carico immediato: sempre possibile?

Ultima tecnica da analizzare è l’implantologia computer guidata (o anche detta computer assistita). Questa tipologia tecnica che può essere applicata contemporaneamente alle tecniche per l’Implantologia sopra riportare, ha lo scopo principale di eseguire una progettazzione preventiva dell’intervento su paziente tramite uno specifico software. Tale progettazione permetterà di avere una progettazione sia dell’intervento implantologico defininendo in modo dettagliato e scrupoloso anche il più banale dettaglio, sia di definirire l’esatta progettazione della protesi finale che andrà caricara sugli impianti dentali. Partendo infatti da una TAC 3d del paziente, l’operatore avrà possibile tramite uno specifico sofware di progettare il numero e la tipologia di impianti dentali da utilizzare, l’inclinazione, la profondità, lo spessore e così via. Una volta che progettazione computer guidata sarà terminata, si procederà con lo sviluppo di una “guida chirurgica” ovvero di un dispositivo medico che permetterà al chirurgo di inserire gli impianti non “a mano libera” bensi con la guida del dispositivo. In questo mondo gli impianti verranno inseririti, senza nessun margine di errore e quindi in totale sicurezza per il paziente, esattamente come progettato sullo schema computerizzato precedentemente sviluppato. Grazie a questa tecnica per l’Implantologia, il paziente quindi eseguirà gli interventi in assolutà sicurezza e sarà possibile produrre un risultato finale pressochè perfetto ovvero privo di potenziali errori che possono essere prodotti con l’inserimento manuale degli impianti dentali. Per ulteriori approfondimenti: Implantologia dentale Computer Guidata.

Durata di un impianto dentale

Molto spesso il paziente ha domande in riferimento alla durata degli impianti successivamente ad un intervento di Implantologia. La durata minima di un impianto dentale è stimato dai 7 ai 10 anni. Si tratta naturalmente di una stima che viene svolta su una serie di parametri essenziali e necessiari per una corretta durata di un intervento di Implantologia. Alcuni di questi parametri riguardano una corretta igiene del cavo reale che dovrà essere svolta regolarmente, la progettazione protesica da parte dei professionisti medici che si occupano dell’intervento di implantologia dovrà tenere conto di tutti i parametri essenziali del pazienti, inoltre gli impianti dentali devono avere una posizione ed una grandezza adeguata alla specifica situazione. Se questi parametri saranno rispettati, la durata degli impianti può andare molto ben oltre la durata minima stimata.

L’implantologia funziona?

Cinquanta anni di evoluzione hanno reso l’implantologia una disciplina di grande sicurezza ed efficacia. L’importante è stabilire le indicazioni: è il miglior sistema per sostituire un dente mancante (si sostituiscono tutte le componenti del dente senza toccare i denti vicini). Difficile è capire quando un dente “malmesso” debba essere sostituito con un impianto. I dentisti “vecchio stampo” considerano il dente naturale una risorsa da conservare a tutti i costi; quindi, finché si può, bisogna salvare il dente naturale. Si estrae il dente quando non si sono più le condizioni biologiche e bio-meccaniche per mantenere, negli anni, il dente stesso. Per fare le scelte giuste c’è necessità di una grande esperienza da parte del clinico, e grande pazienza da parte del paziente.

Implantologia complessa: come viene eseguita?

Nell’implantologia complessa, ovvero nei casi di carenza totale di denti, servono alcune caratteristiche nel lavoro di equipe: una buona coordinazione tra chirurgo, protesista e laboratorio odontotecnico, applicazione delle ultime tecnologie e protocolli che consentono di inserire impianti anche in pazienti con un osso insufficiente. Prima di tutto è importante eseguire una implantologia computer guidata (con indicazioni tac e protesiche grazie alla progettazione simulata al computer dell’inserimento di impianti virtuali e di protesi virtuale). Spesso nella progettazione moderna si tende a usare impianti angolati che vanno a posizionarsi nelle parti più ricche di osso (nella tecnica all on four gli impianti distali sono tipicamente inclinati verso i versanti posteriori), Poi la tendenza recente è impiegare impianti corti fino a 7-8 millimetri per evitare sistematiche rigenerative che allungano il piano di trattamento e immettono fattori di rischio sul successo dell’innesto osseo.

Carico immediato nell’Implantologia

Il carico immediato degli impianti dentali è una nuova opportunità dell’implantologia moderna utilizza di prassi presso i nostri centri Odontoiatrici: ove possibile, si potranno inserire contemporaneamente impianti ossei e protesi fisse (provvisori in resina) nella stessa seduta senza compromettere il lavoro del chirurgo. Il requisito base per poter effettuare un carico immediato è una stabilità elevata della vite nell’osso, stabilità primaria che si misura in 35 Newton di torque (la resistenza fisica all’avvitamento misurata con un dinamometro). Il carico immediato va programmato con uno studio approfondito dell’esame radiologico volumetrico (dentascan 3D) presente presso i nostri centri.

I Nostri Centri

Per prenotazioni esami o visite presso uno dei centri o per richiedere maggiori informazioni, contatta la Segreteria Unica al numero 08.631.950.021 dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle ore 18:00.